By | luglio 23, 2018
rugantino-teatro-sistina-roma-a-dicembre-2018

Rugantino Teatro Sistina Roma a Dicembre 2018 – Come ogni anno, anche per le feste di Natale 2018 sarà presentato al Teatro Sistina di Roma il: Rugantino interpretato da Enrico Montesano; l’annuncio è stato dato dal rinomato direttore artistico Massimo Romeo Piparo.

Non solo, perché a Roma durante il mese di dicembre al Teatro Sistina ci saranno moltissime cose da vedere. Il Rugantino è uno dei migliori spettacoli da non perdere e si terrà nel Teatro romano il 20 dicembre 2018. Lo spettacolo, il cui protagonista è rappresentato da Enrico Montesano, sarà musicato con le composizioni del rinomato maestro Armando Trovajoli.

roma-teatro-sistina

Assistere a questo spettacolo sarà un’esperienza davvero indimenticabile, perché l’intera rappresentazione richiamerà le tradizioni, infatti sul palco sarà riportato l’allestimento originale con scenografie e costumi di Giulio Coltellacci, il celebre scenografo che da sempre fa rallegrare moltissimi romani e anche persone provenienti da altre zone durante i suoi spettacoli.

Per la rappresentazione, originale sarà anche l’interpretazione di Enrico Montesano, che dopo quarant’anni torna a recitare come protagonista, mostrando a tutti la sua grandissima esperienza anche per questo nuovo evento.

Cos’è il Rugantino?

Il Rugantino è una commedia musicale ideata e progettata da Garinei e Giovannini, musicata da Armando Trovajioli, con scene e costumi di Giulio Coltellacci e rappresentata per la prima volta dal 1962 nella città di Roma. Dal suo esordio questa rinomata commedia ha ricevuto un grandissimo successo, tanto che fu rappresentata anche in America, poi a Toronto e persino a Broadway nel 1964.

Trama

La commedia è ambientata nella Roma papalina, più precisamente nel XIX secolo, e Rugantino è un giovane ragazzo arrogante e svogliato lavorativamente, che sopravvive di rimedi e grazie all’aiuto di Eusebia, colei che spaccia come sua parente. Grazie ai loro espedienti, i due riescono ad ingannare lo sciocco di turno: in un primo momento un anziano presule il quale, scomparso, non lascia niente loro.

Mastro Titta, rinomato boia appartenente allo Stato Pontificio e proprietario di una locanda, decide di prendersi cura di Rugantino e di Eusebia, alla fine però si innamora della donna che a sua volta subito ricambia. Subito dopo compare Rosetta, la moglie di Gnecco Er Matriciano, un uomo molto violento e geloso della sua donna, in quanto corteggiata da moltissimi giovani della città, e tra questi anche da Rugantino.

Rugantino, così decide di sedurla la Sera prima dei Lanternoni, e scommette con degli amici sulla sua riuscita. Sebbene iniziali disavventure non gli permettono di conquistarla al primo colpo, Rugantino finisce per innamorarsene e ben presto perde la sua scommessa. Durante le festività del Carnevale, Gnecco il marito di Rosetta, viene assassinato. Nel momento dell’omicidio però Rugantino non è presente nel posto, ma si trova da qualche altra parte in compagnia di un’altra donna.

roma-rugantino_spettacolo

Per puro caso, però, si ritrova di fianco al cadavere di Gnecco e viene imprigionato e condannato a morte, soltanto per l’amore che prova per Rosetta, la quale innamorata alla follia del giovane, decide di salire sul patibolo gridando l’innocenza di Rugantino, permettendogli di dimostrarsi un vero uomo. Alla fine Mastro Titta giustizia il giovane romano che poi viene rispettato da tutti i cittadini romani e non solo.

Dunque, se anche tu vuoi assistere alla nuova edizione di Rugantino, non perderti la commedia che sarà rappresentata a Roma il 20 dicembre 2018. Hai già assistito a uno spettacolo del Rugantino? Ti è piaciuto? Ci tornerai? Come sempre se vuoi aggiungere qualcosa ti invito a lasciare un commento sulla nostra pagina Facebook e farci sapere la tua idea a riguardo. Ricorda di lasciarci un “mi piace” e di continuare a seguirci su tutti i canali social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *