By | giugno 4, 2018
Luca Dotto: Sex Symbol del Nuoto e Modello per Armani?

È impossibile non innamorarsi delle imprese e del savoir faire di Luca Dotto. Il campione di nuoto è considerato da molti un sex symbol. I suoi occhi esprimono sincerità e bellezza.

Chiunque sia appassionato di nuoto, apprezza le sue imprese in piscina. Inoltre, Dotto è una persona di una squisitezza e di una genuinità davvero rare nell’ambiente sportivo.

Quando si parla con lui, si ha sempre l’impressione di essere in contatto con una persona che è poco interessata all’aspetto esteriore e molto concentrata sul carattere di chi ha davanti.

Luca Dotto: vado oltre le apparenze

Il modello che non incarna il “classico ideale”

Nato nel 1990, ha portato a casa già ben due campionati europei. Ha trionfato a Londra, in vasca lunga, e a Copenaghen, in vasca corta. Nella sua carriera, Dotto vanta anche collaborazioni molto importanti nell’ambiente della moda.

Ha collaborato con Armani: insomma, non proprio l’ultimo degli stilisti. Infatti, la sua fama la deve maggiormente alla collaborazione con Armani, che l’ha visto protagonista per cinque anni consecutivi.

In un’intervista rilasciata per Fanpage.it, Dotto parla della sua fidanzata con gli occhi lucidi e il cuore che batte a mille. È molto emozionato di fronte alle telecamere, dove racconta dei dettagli della sua vita privata e lo fa con la solita classe che lo distingue.

Dotto racconta dettagli intimi sulla vita privata

Ecco chi è la sua fidanzata

Da quando ho diciassette anni ho sempre avuto fidanzate, i periodi da single sono durati solo qualche mese. La mia attuale ragazza è bella, abbastanza famosa, molto più forte di me, con un medagliere più pesante del mio. È stata due volte campionessa del mondo di spada e argento alle Olimpiadi di Rio 2016. Io abito a Roma, lei è catanese, vive e si allena in Sicilia. Siamo i maggiori finanziatori di compagnie aeree, perché quando abbiamo i weekend liberi siamo sempre in volo per riuscire a vederci altrimenti sarebbe impossibile.

E, ancora, Luca si racconta, parla delle sue origini, che viene da Tombolo, in provincia di Padova. Ride affermando di essere metà italiano e metà veneto. Si dice personalmente soddisfatto della sua vita e di come la sta vivendo.

Inoltre, grazie alla popolarità con Armani, ha cominciato a collaborare con altre case di moda.

Le origini di Luca Dotto

Metà italiano e metà veleno

Vengo da un piccolo paesino che si chiama Tombolo, in provincia di Padova, a cui sono molto legato. Mi piace sempre far ricordare che sono italiano e veneto. Sono anche molto legato a mia madre, Guglielmina Costa. Lei è un’allenatrice di nuoto, a lei devo tutto, mi ha sempre sostenuto nei momenti più difficili. Il nuoto è la sua vita e uno degli sport più faticosi a livello mentale e fisico. Molta gente mi conosce soprattutto per l’esperienza con Armani. Nei cinque anni in cui ho lavorato con lui e la sua equipe mi ha aiutato molto a crescere, anche con il numero di fan, tanto che molti ormai quasi mi indicano come modello, e ora ho piacere a lavorare anche con altro brand.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *