By | Giugno 6, 2018
Google I/O 2018: Tutte Le Novità

Google ha presentato le novità del 2018. La sua conferenza ha stupito moltissime persone, perché la sua moderna tecnologia è avanzata moltissimo negli ultimi mesi. Per esempio, Google potrà rilevare i segni della retinopatia diabetica grazie una semplice analisi dell’occhio.

Inoltre, ha integrato un algoritmo predittivo, in cui sarà possibile scoprire il vostro grado di rischio infarto o ictus.

Novità di Casa Google

Ecco cosa ha implementato

Sempre grazie all’analisi dei dati e al deep learning, la medicina predittiva sta facendo dei passi in avanti molto importanti. Un altro punto molto interessante è che Google potrà conoscere i tempi esatti persino del ricovero o dell’ammissione in ospedale.

Google si preoccupa anche di coloro che hanno disturbi del linguaggio: ha introdotto un supporto del codice Morse nella tastiera GBoard.

Il fronte medico ha subito dunque interessanti innovazioni, ma non è l’unico a giovare dell’avanzata tecnologia di Google.

Un altro punto molto importante riguarda Gmail e Google foto. Per quanto riguarda Gmail, sarà aggiunta la funzione Smart Compose: curiosi di sapere cos’è? Be’, l’intelligenza artificiale si occuperà di predire le frasi in anticipo, permettendoci di risparmiare tempo.

Google Foto

Riconoscimento facciale

Le novità nel campo di Google Foto ci lasciano altrettanto soddisfatti: l’applicazione potrà riconoscere in automatico i volti delle persone e vi permetterà di condividerle in automatico con loro.

Inoltre, la novità più rivoluzionaria riguarda il filtro in bianco e nero, in cui avrete l’occasione di modificare le vostre foto e di farle sembrare naturali nel frattempo.

Novità importanti sono state presentate anche nel campo di Google Assistant. Saranno disponibili ben sei nuove voci: persino quella del cantante John Legend.

Scott Huffman ci racconta un po’ meglio di come funzionerà: «Finalmente non dovremo dire più Hey Google per ogni domanda, ma si potrà avere una naturale e più umana conversazione con l’Assistente».

E se questo non bastasse, si è integrata una funzione molto gradita soprattutto ai genitori: Google Assistant risponderà soltanto ai bambini ben educati, che diranno “per favore” a ogni domanda.

Un metodo educativo molto apprezzato, soprattutto nel mondo di oggi, in cui si dà più spazio alla prepotenza e al bullismo.

Google Duplex

Prenderà appuntamenti e chiamerà in autonomia

La funzione Google Duplex, a cui l’azienda stava lavorando da anni, vi permetterà di fissare appuntamenti e chiamare in piena autonomia. Inoltre, dimenticate la voce meccanica dei bot: si è preferito dare una più umana sfumatura.

Google non si è dimenticato dell’applicazione Maps, in cui sarà possibile avere sempre a portata di clic locali, ristoranti, eventi, punti di interesse, monumenti… insomma, qualora vi trovaste in una città nuova, avreste sempre qualcosa da fare.

Finalmente è stata inoltre introdotta la realtà aumentata anche per le strade. In questo modo, sarà semplicissimo riconoscere la via esatta in cui dobbiamo andare. Google Maps diventa una sorta di guida turistica.

Google Lens, invece, vi permetterà di conoscere un sacco di cose nuove: puntate la fotocamera su un soggetto, un monumento, un abito, una colonna, e vi dirà tutto ciò che c’è da sapere a riguardo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *