By | maggio 12, 2018

Si potrebbe semplicemente definire come uno scambio costante di aria dall’interno della casa all’esterno e viceversa ma tale descrizione è almeno riduttiva. Le case ad alta efficienza energetica non possono prescindere dalla tendenza a zero della dispersione energetica, particolarmente quella termica, per cui nella loro progettazione si deve tenere conto della coibentazione delle pareti e al massimo recupero energetico anche nello scambio dell’aria con l’esterno. Le abitazioni ad alta classe energetica non possono essere dotate, ad esempio, di condizionatori che costituiscono uno scambio d’aria sfavorevole e livello di energia, sia per il loro consumo piuttosto considerevole, sia per l’isolamento termico che viene a ridurre la classe energetica dell’immobile. Eppure l’aria deve essere ricambiata assolutamente anche e soprattutto per eliminare sostanze inadeguate derivanti anche dalla cottura dei cibi, sia per ridurre la carica batterica e virale che tende ad accumularsi tra le mura domestiche.

Neppure bisogna dimenticare il problema dei pollini delle piante che tendono ad entrare nell’ambiente domestico ed accumularsi, provocando notevoli problemi a chi soffre di allergie ai pollini. In particolare i bambini sono esposti al rischio di allergie di questo genere, per via dell’alta responsività del loro sistema immunitario, ancora non allenato a risposte ben modulate rispetto a ciò che viene identificato come agente aggressore dell’organismo. Questo è anche il motivo per cui più facilmente degli adulti i bambini soffrono di forme di asma allergica che va ad attenuarsi fino anche  scomparire con il  progredire dell’età. La soluzione ottimale non è assumere farmaci, benché talvolta questi divengano indispensabili ma evitare il contatto con quegli agenti che sono responsabili della risposta allergica da parte dell’organismo.

La soluzione per la casa

La migliore soluzione possibile consiste in una ventilazione meccanica controllata; si tratta in sostanza di un apparecchio che si installa sulla parete comunicante con l’esterno ma nei modelli più recenti è anche possibile l’installazione all’interno della parete in modo che risulti assolutamente invisibile, che realizza una vera “respirazione” della casa, acquisendo e immettendo nella casa aria purificata e filtrata dall’esterno e contemporaneamente espellere l’aria presente in casa. Si realizza in questo modo uno scambio continuo biunivoco tra esterno ed interno della casa in cui viene espulsa l’aria viziata dell’interno e immessa aria esterna adeguatamente filtrata anche per l’eliminazione dei pollini presenti. Avremo in questo modo in casa dell’aria pulita, purificata che ridurrà notevolmente l’inquinamento atmosferico tra le mura domestiche e aiuterà notevolmente anche nella riduzione degli agenti negativi che provocano allergia.

Qualcuno obietterà che tale scambio non è favorevole al fine energetico, troppa dispersione. Sarebbe vero se questi sistemi non fossero dotati di tecnologia atta a recuperare il calore dall’aria espulsa dalla casa per reimmetterlo nell’aria proveniente dall’esterno facendolo ritornare in casa ma solo come energia termica, senza le caratteristiche negative dell’aria espulsa. In questo modo, sebbene la quantità d’aria ricambiata sia notevole e tale da garantire costantemente aria pulita, depurata nell’ambiente, nessuna dispersione, o quasi, avviene, se no in misura estremamente ridotta e adeguata al mantenimento della classe energetica e al contenimento dei costi energetici.

La ventilazione meccanica controllata è molto facilmente installabile in fase di costruzione dell’immobile, prevedendo appositi spazi all’interno della parete al fine di dissimularne la presenza a fini estetici ma è facilmente installabile anche in locali già esistenti con il minimo impatto visivo: non sono necessari tubi o altri elementi ad alto impatto visivo e esteticamente è anche gradevole, presentando unicamente un pannello di controllo delle funzioni. Certamente la ventilazione meccanica controllata ha un vero significato laddove l’immobile presenti già delle caratteristiche di isolamento importanti, diversamente la sua efficacia ed utilità viene parecchio ridimensionata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *