By | Giugno 8, 2018
Bandiere Blu 2018: Quali Sono Le Regioni Migliori

Noi italiani abbiamo la fortuna di essere una penisola. Essendo bagnata da ben tre mari diversi, possiamo vantare le Bandiere Blu 2018 più belle di sempre. Il nostro mare è un’eccellenza.

Migliaia di turisti ogni anno si dirigono verso le nostre coste, per apprezzarne la bellezza naturale. Come ogni anno, viene stilata una lista di Bandiere Blu. Cosa significa?

Bandiere Blu 2018

Tutte le località estive migliori d’Italia

Le località che vantano una bandiera blu promettono di avere un mare pulito e perfettamente balneabile.

Carlo Mazza, Presidente della sezione italiana, ha spiegato un po’ come funziona sistema Bandiere Blu e quale iter dovrebbero seguire le località interessate a ricevere questo onore.

La scelta della Fee è di fare in modo che le amministrazioni locali virtuose aumentino sempre più, modificando gradualmente un tipo di turismo impattante sull’ambiente con uno eco-orientato la politica messa in atto è di inclusione e non di esclusione. Questo vuol dire che ogni amministrazione locale interessata a compiere il percorso per l’assegnazione della Bandiera Blu può trovare nella Fee il partner in grado di fornire le indicazioni necessarie a migliorarsi un passo alla volta. È un utile strumento per inserire le tematiche ambientali all’interno delle politiche locali di gestione del territorio – prosegue Mazza – con la sua impostazione del miglioramento continuo il programma favorisce la sostenibilità locale con un forte coinvolgimento e partecipazione delle comunità costiere, con azioni strettamente connesse all’innalzamento della qualità della vita e alla tutela del patrimonio ambientale.

Ottenere una Bandiera Blu è un onore

Sono in molti ad averla persa quest’anno

Le località, dopo avere fatto domanda, devono rispettare 12 criteri di valutazione per ricevere l’onorificenza. Sono moltissimi gli aspetti che vengono valutati in sede, ambientali, paesaggistici, le offerte estive, le spiagge, la gestione dei rifiuti.

Soprattutto quest’ultima è uno dei criteri maggiormente importanti, perché chi visita le località Bandiere Blu deve trovare un posto in condizioni perfette, pulito e con un mare blu e incontaminato.

Non è affatto facile rientrare nella valutazione e sono in molte le regioni che hanno perso una Bandiera Blu a seguito di un deterioramento del territorio.

Le regioni con più Bandiere Blu

Liguria, Toscana e Campania sul podio

Ecco una lista di alcune località con la Banidera Blu:

  • La Liguria è in testa alla classifica con 27 località;
  • La seconda in classifica è la Toscana, che vanta ben 19 Bandiere Blu,
  • In Campania sono entrate di diritto Piano di Sorrento, Sorrento e Ispani. In totale, sono presenti 18 Bandiere Blu;
  • Le Marche si piazzano quarte, perdendo la Bandiera Blu a Gabicce Mare. Attualmente, sono 16 le località marchigiane a vantare tale onore;
  • La Puglia include Rodi Garganico, Peschici e Zapponeta, arrivando a 14 bandiere;
  • La Sardegna ha due nuove località, tra cui Trinità d’Agultu e Vignola a Bari Sardo;
  • L’Abruzzo conquista la sua nona bandiera blu grazie al lago di Scanno;
  • Anche la Calabria non è da meno, con l’inclusione di Tortora e Sellia Marina;
  • Veneto e Lazio hanno 8 Bandiere Blu;
  • La Sicilia perde la sua Bandiera Blu a Pozzallo, totalizzandone solo sei.

Che ne pensi? Lascia il tuo commento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *