By | settembre 13, 2018
accademia-teatrale-di-roma-sofia-amendolea

Accademia Teatrale di Roma Sofia Amendolea – Hai deciso che la recitazione sia la strada migliore nel tuo caso? Ti piacerebbe diventare un attore di teatro professionista? Vuoi studiare per formarti e lavorare nel mondo teatrale? L’Accademia Teatrale di Roma, la Sofia Amendolea, può essere la migliore in base alle tue esigenze. Perché scegliere questa rispetto ad altre accademie di recitazione? Scopriamolo insieme!

Scegliere l’Accademia Teatrale di Roma Sofia Amendolea, significa seguire corsi di teatro di elevata qualità, perché diretti da docenti dedicati e maestri di grandissima bravura e immensa esperienza nel mondo teatrale. Candidarsi in questa Accademia per diventare un attore di teatro professionista, vuol dire anche seguire un vasto insieme di iniziative di incontro tramite seminari, stage, laboratori saggi e molto altro ancora per potersi rapportare al meglio con tutto il mondo.

Preferire l’Accademia Sofia Amendolea, vuol dire anche fare nuove conoscenze, specialmente per quanto riguardano rinomati attori, registi e casting director perché l’Accademia è situata nel Campus di Cinecittà Studios.

L’Accademia di Teatro di Roma Sofia Amendolea ha avuto origine grazie al progresso e allo sviluppo, ai progetti internazionali e agli scambi a livello didattico del Roma Teatro Festival. Il suo obiettivo primario è proprio quello di istituire un Centro Didattico Teatrale professionale a livello europeo. Studiare recitazione in questa rinomata Accademia teatrale, vuol dire avere grandissime possibilità di diventare un attore d’eccellenza e poter lavorare con le migliori compagnie teatrali al mondo.

Per diventare un grande attore, però, con la Sofia Amendolea di Roma, non bisogna cercare scorciatoie, ma è opportuno affidarsi allo studio per poter diventare i migliori. Di fatti, questa Accademia è stata istituita proprio su questo valore: lo studio coscienzioso e riflessivo. Quindi, anche per poter accedere a questa Accademia Teatrale, è opportuno studiare bene e affidarsi alle audizioni tramite bando di ammissione.

Se il candidato viene ritenuto idoneo avrà davanti a sé un lungo percorso didattico teatrale, che comprende svariate verifiche a livello trimestrale ed esami annui in diverse materie.  Dunque, se non si studia non si ha la possibilità di entrare a far parte di questa rinomata Accademia di Teatro, e di conseguenza si viene bocciati. Per quanto concerne il Triennio Accademico all’Accademia di Teatro di Roma, questo si rivela abbastanza carico, perché ricco di materie teoriche e pratiche, che permettono ai diplomati di poter diventare i protagonisti di un immenso circuito professionale.

Dunque, questa rinomata Accademia teatrale romana ha l’obiettivo principale di educare i candidati alla recitazione e all’azione scenica in ogni disciplina. Enfatizza, inoltre, lo scambio internazionale, mette in luce pure la recitazione teatrale in lingua italiana e inglese, permettendo agli allievi di comprendere le giuste tecniche di interpretazione, teatrali e non.

Tra i tanti obiettivi, inoltre, consente agli studenti di poter ottenere una grandissima esperienza per sconfiggere le difficoltà linguistiche, estetiche persino quelle culturali. Dunque, per questi motivi l’Accademia romana propone persino progetti sperimentali, anti-convezionali e pure multidisciplinari nel settore delle prestazioni e dello spettacolo sia verbale che corporeo.

Ogni allievo dell’Accademia di Teatro di Roma Sofia Amendolea, dunque, può addirittura avere la possibilità di potersi esibire in teatri prestigiosi e ricevere notevoli incentivi. Dedicarsi alla recitazione con sacrificio e interesse, dunque, si rivela il requisito migliore per riuscire a diventare un attore di grande livello.

Sofia Amendolea

Perché questa rinomata Accademia Teatrale romana si chiama in questo modo? Perché dedicata a Sofia Amendolea, celebre attrice e pedagoga scomparsa nel 2002. Dopo essersi diplomata nel 1972 all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico, decide di fondare insieme a Giancarlo Sepe il teatro La Comunità in cui gira moltissimi spettacoli come: Zio Vanja, uno dei drammi più importanti di Anton Cechov e reinterpretato dal rinomato Giancarlo Sepe e da Sofia Amendolea.

Naturalmente, li abbiamo visti protagonisti in molte altre scene teatrali e persino cinematografiche, come “La Pelle” ed “Oltre la Porta” con pure la presenza di Marcello Mastroianni ed Eleonora Giorgi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *